Voglia di vincere (Teen Wolf) è un film del 1985 diretto da Rod Daniel, ed interpretato da Michael J. Fox

Voglia di vincere (Teen Wolf)

Devo ammetterlo: Voglia di vincere, adattamento italiano del titolo originale Teen Wolf, fantasy-comedy del 1985, ‘na volta tanto è meglio dell’originale. Non solo perché, suona certamente meglio di Lupo Adolescente. Ma anche perché, in un certo senso, è quasi profetico. Cioè, capiamoci: Voglia di vincere, in poche parole è, come dire… una vaccata di proporzioni epocali, ecco. Esordio al cinema per Michael J. Fox, conosciuto all’epoca solo per la sitcom Casa Keaton. Un plot che definire allucinante sarebbe un simpatico eufemismo. Budget ridicolo, di appena un milione di dollari. Insomma, gli elementi per tira’ fuori uno schifo di film c’erano tutti.

Invece, ecco che sale la profetica voglia di vincere del titolo italiano. Perché il film di Rod Daniel vinse veramente tutto, rivelandosi un successo che ti devi spaventare. Solo in America, incassò più di trenta milioni, arrivando poi a ottanta con gli incassai globali. Ora, per la serie amarcord blast from the past, (e anche perché dal Momento Scelta avete preferito questo ad American Psycho) c’andiamo a buttare l’occhio su questo Voglia di vincere.

Voglia di vincere (Teen Wolf) è un film del 1985 diretto da Rod Daniel, ed interpretato da Michael J. Fox

Voglia di vincere inizia in modo piuttosto classico. Ovvero, con la consueta carrellata di classici adolescenti statunitensi anni ’80. Tra cui, il nostro protagonista Scott “Marty” Howard (Michael J. Fox) impegnatissimo a completare la sua collezione di figurine di mer… figuracce, insieme alla squadra di basket della sua scuola, i Beavers.

Voglia di vincere (Teen Wolf) è un film del 1985 diretto da Rod Daniel, ed interpretato da Michael J. Fox

La cosa peggiore per Scott-Marty però, è che nella squadra avversaria gioca Mick McAllister (Mark Arnold). Che non solo sta umiliando lui e il resto di quel branco di stonati della sua squadra. Ma lo sta facendo di fronte alla bella Pamela Wells (Lorie Griffin), sogno bagnato a marchio registrato di Scott-Marty.

Trivia: nel film, il personaggio di Michael J. Fox si chiama semplicemente Scott Howard. Quel Marty ficcato a forza, è solo ‘na bella pensata tutta nostra. In pratica, Voglia di vincere è stato il primo film di Fox, che al termine delle riprese, venne ingaggiato per il ruolo di Marty McFly di Ritorno al Futuro. Siccome da noi, Ritorno al Futuro uscì prima di Voglia di vincere, nella versione italiana si pensò bene di chiamare il personaggio Marty, in maniera tale da fare pendant col precedente film. Quando si dice i piccoli colpi di genio, eh? 

Voglia di vincere (Teen Wolf) è un film del 1985 diretto da Rod Daniel, ed interpretato da Michael J. Fox

A ogni modo, nella feroce quanto spietata scala gerarchica della popolarità studentesca, Marty (chiamiamolo così, va) occupa i gradini più bassi. È uno sfigato, insomma. Cosa che di certo non lo aiuta nella crociata alla conquista della stereotipatissima e super popolare Pamela.

Voglia di vincere (Teen Wolf) è un film del 1985 diretto da Rod Daniel, ed interpretato da Michael J. Fox

Attenzione che ora scatta l’inghippo. Quando ancora il concetto di amici con benefici non era ancora stato fissato, e la cosa si dibatteva tipo Kierkegaard, spunta Lisa Marconi (Susan Ursitti) detta… beh sì, insomma… “Boof”. Che oltre essere la migliore amica di Marty, è anche innamorata di lui; e manco tanto segretamente del resto.

Voglia di vincere (Teen Wolf) è un film del 1985 diretto da Rod Daniel, ed interpretato da Michael J. Fox

Solo che però Marty sta tutto alla chissene, siamo amici e ‘ste robe qua e non se la fila manco di pezza. Addirittura, parte lo screzio fra di loro a una festa, tanto che (insieme a dei malori già accusati in precedenza) Marty prende e fugge a casa. 

Trivia: come in tantissimi film degli anni ’80, a guardarlo, anche Voglia di vincere dà quella strana sensazione. Come se di fondo, ci fosse qualcosa di sbagliato. Di fuori posto, praticamente. La spiegazione, in effetti, è piuttosto semplice. Su carta Marty è un liceale. Un diciassettenne, a essere precisi, ok? Peccato però che al tempo in cui fu girato il film, Michael J. Fox avesse già ventitré anni. Addirittura, sia Jerry Levine che Mark Arnold, rispettivamente l’amico Stiles e il bullo Mick, avessero entrambi la bellezza di ventisette anni. Diciamo tutti un po’ troppo grandicelli per andare ancora al liceo, no?

Voglia di vincere (Teen Wolf) è un film del 1985 diretto da Rod Daniel, ed interpretato da Michael J. Fox

Tornato a casa, succede l’incredibile. Chiusosi in bagno per via del malore che si acuisce, Marty inizia a trasformarsi lentamente in un licantropo. 

Trivia: come detto, nessuno si sarebbe mai aspettato il successo che Voglia di vincere ottenne. Anche perché in fondo, il film venne pensato per essere semplicemente un prodotto di sfruttamento. Uscito a metà del ’85 e girato in appena venti giorni, non era altro che una trovata per cavalcare il momento. infatti, gli anni ’80 vengono spesso indicati come “Gli Anni del Licantropo”. Qualche esempio esplicativo? Solo nel 1981, uscirono Un Lupo Mannaro Americano a Londra, Che fatica essere Lupi, The Howling e Wolfen. Tra il 1982 e il 1988 invece, altri mille film della saga The Howling, In Compagnia dei Lupi, Voglia di Vincere 2 e n’altra valanga che non menziono, ché mi sono già stancato di scrivere titoli.

Voglia di vincere (Teen Wolf) è un film del 1985 diretto da Rod Daniel, ed interpretato da Michael J. Fox

Ma le sorprese per Marty non finiscono certo qua, anzi. Suo padre gli rivela una shockante verità: che la licantropia è una condizione ereditaria di famiglia. Certo, ogni tanto “potrebbe saltare una generazione”.

Voglia di vincere (Teen Wolf) è un film del 1985 diretto da Rod Daniel, ed interpretato da Michael J. Fox

Cosa in cui lui sperava del resto. Com’è come non è,  appresa la realtà dei fatti Marty torna a scuola, confidando il segreto al fedele amico Stiles (Jerry Levine). Il problema è che, durante l’ennesima partita a figure bieche, Marty perde controllo e si trasforma davanti a tutti.

Trivia: al di là del nome, il film presenta anche un’altra analogia con Ritorno al Futuro. Infatti, la casa – e la relativa strada – dove abita Scott-Marty di Voglia di Vincere, è la stessa dove nel ’55 abitava Lorraine Baines McFly. La madre del Marty di Ritorno al Futuro.

Voglia di vincere (Teen Wolf) è un film del 1985 diretto da Rod Daniel, ed interpretato da Michael J. Fox

Ora che praticamente il mondo intero sa che Marty è un licantropo, succede ‘na cosa strana. Anziché chiamare, che so, Van Helsing, un’esorcista o al più abbatterlo a fucilate, Marty diventa l’idolo indiscusso della la scuola. Per la serie from zero to hero, il Lupo gli ha permesso di ottenere tutto ciò che desiderava: prestigio sociale, popolarità, affermazione. Finanche le attenzioni della bella Pamela.

Il problema però, è che seppur vero che il Lupo gli aveva dato tutto questo, in fin dei conti Marty si rende conto che non era ciò che desiderava sul serio. Accorgendosi che man mano i suoi veri amici, nonché “Boof”, si stavano allontanando da lui.

Trivia: il personaggio di Lisa “Boof” Marconi è basato sulla reale fidanzata ai tempi del liceo di uno degli sceneggiatori. Non che questo sia proprio il massimo dell’interessante, ma tant’è.

Voglia di vincere (Teen Wolf) è un film del 1985 diretto da Rod Daniel, ed interpretato da Michael J. Fox

Da qui in poi, mi pare superfluo continuare, ché in fin dei conti parte lo scioglimento col prevedibilissimo finale. Perciò, direi che possiamo anche passare a La Domanda: com’è Voglia di vincere?

Onestamente? L’ho detto prima: Voglia di vincere è un film di una stupidità allarmante. E su questo non ci piove. Solo che, seppur innegabilmente vero, è vero pure che c’è un “ma” grande quanto una casa, che cambia le carte in tavola.

Cerchiamo di capirci, provando a prendere n’attimo le distanze, ok? Allora, un ragazzino all’apparenza normale, una mattina mentre è a scuola di punto in bianco, prende e si trasforma in un mostro. Davanti a tutti. Ora, non so ma per me, questa è notizia da prima pagina a carattere internazionale.

Voglia di vincere (Teen Wolf) è un film del 1985 diretto da Rod Daniel, ed interpretato da Michael J. Fox

Invece nella realtà del film cosa succede? Che invece di chiamare l’esercito e trasformare ‘sto tipo in una cavia da laboratorio, tutti somatizzano e non è niente per nessuno. No ma, tanto per dire, ma ve la immaginate la cosa? Tornate a casa da scuola e, alla classica domanda del genitore invadente-impudente, quella tipo “Cosa hai fatto oggi a scuola, com’è andata la giornata?” Presente, no?
“Mah! Le solite cose: abbiamo fatto lezione, l’ora di latino è saltata perché l’insegnante non s’è presentata. Ah, e Giovangiangiangelo s’è trasformato in un licantropo”. Cioè, rendiamoci n’attimo conto dell’assurdità di un fatto simile.

Tuttavia, strano a dirsi, ma il vero punto di forza di Voglia di vincere è proprio l’assurdità intrinseca del soggetto. Ciò che in pratica, fa spuntare quel famigerato “ma” che dicevo poc’anzi. Fondamentalmente, il film sarà assurdo, certamente. La classica, stereotipatissima, abusatissima, rigurgitante cliché love-comedy adolescenziale made in America, d’accordo. Ciò non toglie però, che questo sia uno schema solido. Rodato, funzionante e tutto sommato piacevole da guardare.

Voglia di vincere (Teen Wolf) è un film del 1985 diretto da Rod Daniel, ed interpretato da Michael J. Fox

Paradossalmente, il valore aggiunto, la cosa che eleva Voglia di vincere al di sopra della marasma oceanica di titoli similari, è proprio l’assurdità del protagonista che si trasforma in un licantropo. Ben inserito in società, del resto. Ora, il film sarà anche un potpourri di temi e cliché cuciti assieme. Con robe che vanno dallo slapstick al filone sportivo, ok? Poteva venì fuori ‘na cagnara assurda e invece, funziona. Voglia di vincere è divertente, appassionante e ben realizzato sotto molti aspetti.

Magari sarò io che vedo il film in un particolare modo, al pari di come dicevo nelle due righe su Weekend con il morto. Tutto sommato, per me Voglia di vincere è un po’ come quel vecchio paio di jeans sdruciti e strappati. Per quanto rovinati, se a mettere le toppe è un bravo sarto, i difetti si noteranno magari; ma non tanto da essere un cazzotto nell’occhio.

Ok, detto questo credo che anche per oggi sia tutto.

 

Stay Tuned ma sopratutto Stay Retro.

 

Voglia di vincere

Titolo originale: Teen Wolf (Voglia di vincere)

Regia: Rod Daniel

Produzione: Thomas Coleman
Mark Levinson
George W. Perkins
Michael Rosenblatt
Scott M. Rosenfelt

Sceneggiatura:  Jeph Loeb
Matthew Weisman

Starring: Michael J. Fox
James Hampton
Scott Paulin
Susan Ursitti
Jerry Levine
Jay Tarses

Distribuzione:  Atlantic Releasing Corporation

Data di uscita: 23 Agosto 1985

 

Summary
Review Date
Reviewed Item
Voglia di vincere (Teen Wolf)
Author Rating
31star1star1stargraygray

Retronauta

Il Sotterraneo è la casa del Retronauta, il tuo amichevole ricordatore di quartiere.

One thought to “Voglia di vincere (Teen Wolf)”

Rispondi