Tutto il meglio del Sotterraneo del Retronauta 2018

Tutto il meglio che c’è stato nel 2018

Scegliete la vita; un lavoro; una carriera. Scegliete la famiglia; scegliete un maxitelevisore del cazzo. Scegliete lavatrici, macchine, lettori CD e apriscatole elettrici. Scegliete la buona salute, il colesterolo basso e la polizza vita. Scegliete un mutuo a interessi fissi; una prima casa; gli amici; una moda casual e le valigie in tinta.

Scegliete un salotto di tre pezzi a rate e ricopritelo con una stoffa del cazzo. Scegliete il fai da te e chiedetevi chi cazzo siete la domenica mattina; scegliete di sedervi sul divano a spappolarvi il cervello e lo spirito con i quiz mentre vi ingozzate di schifezze da mangiare.

Alla fine scegliete di marcire, di tirare le cuoia in uno squallido ospizio ridotti a motivo di imbarazzo per gli stronzetti viziati ed egoisti che avete figliato per rimpiazzarvi. Scegliete un futuro. Scegliete la vita. Ma perché dovrei fare una cosa così? Io ho scelto di non scegliere la vita: ho scelto qualcos’altro. Le ragioni? Non ci sono ragioni.

Chi ha bisogno di ragioni quando ha Il Sotterraneo del Retronauta?

Pertanto cari amici, sdraiabilmente amiche del Retronauta e abitanti del Sotterraneo tutti, un altro anno volge al termine. Il pippone di fine anno a reti unificate tipo presidente l’ho fatto e quindi, vi lascio con tutto il meglio che c’è stato sul Sotterraneo in questo 2018.

P.S.: stavolta non ho fatto cagnara, basta cliccare sull’immagine.

10 Film di fantascienza da vedere assolutamente

Fantascienza anni 90: 10 film dimenticati

Fantascienza distopica: i 10 film migliori

Cyberpunk: futuro di ieri, passato di oggi

Alien saga: nascita, vita e morte di uno xenomorfo

RoboCop: una storia americana X

Evil Dead (La Casa): tutto ciò che non sapevi sulla saga

I robot giapponesi anni ’70 e ’80

Quegli anime anni ’90 da (ri)vedere assolutamente

Le peggiori serie animate anni 80 basate sui film

Retronauta

Il Sotterraneo è la casa del Retronauta, il tuo amichevole ricordatore di quartiere.

One thought to “Tutto il meglio che c’è stato nel 2018”

Rispondi