Resident Evil a fumetti la saga completa

Resident Evil a fumetti: la saga completa

Resident Evil a fumetti è ‘na cosa che, ammetto, m’ha sempre affascinato. Nel senso che, ho sempre trovato interessante tutti i modi in cui un prodotto, un concetto, come dire… riesca a evolversi. Tanto per capirci, come dicevo pure nelle due righe su l’orrore ai tempi della Playstation, Resident Evil, in sé, è un’amalgama di idee vecchie e stravecchie. Un corpus derivativo che va a pescare da cose tipo Bloodsuckers from Outer Space, The Boneyard, La città verrà distrutta all’alba e tutta ‘sta roba qua.

Tuttavia, non è più ‘na questione di sostanza, quanto piuttosto di forma: idee tutto tranne che originali, riadattate, rielaborate in una nuova forma. Insomma, portate a “nuova vita”, tramite un media come quello del videogiuoco. Da lì poi, è stato n’attimo, eh: serie di videogiochi come se piovesse, film (orripilanti film, a essere onesti) e finanche ‘na bella serie di romanzi, marcati Resident Evil.

A ‘sto punto, visto che in questi giorni sto tutto infognato malissimo con Resident Evil 2 remake, nonché, convintissimo proprio di non averceli più, ma poi praticamente ho ritrovato tutti ‘sti fumetti in una scatola dimenticata nello stanzino, ho pensato che una piccola cronistoria fosse ‘na cosa carina, dopotutto. Perciò…

Resident Evil a fumetti: la saga completa in ordine cronologico.

Resident Evil Vol 1 No. 1  (1996)

Resident Evil a fumetti Resident Evil Marvel Comics volume 1

Dunque, visto che il media fumetto, ancor più del romanzo, era e rimane il mezzo che offre il massimo della resa col minimo della spesa in termini di spettacolarizzazione, è quanto meno lapalissiano che il primo tassello per la costruzione di un multimedia franchise fosse quello di prendere, e fare Resident Evil a fumetti.

Oggi come oggi, c’è ‘na bella palettata di adattamenti a fumetti di Resident Evil: comics occidentali, manga giapponesi e pure manhua cinesi. Oltre a diversi manga ufficiali prodotti dalla stessa Capcom. A quanto pare però, la prima trasposizione in assoluto di Resident Evil a fumetti, è opera della Marvel.

Resident Evil a fumetti Resident Evil Marvel Comics volume 1

Infatti, Marvel Comics rilasciò un floppy one-shot promozionale di una dozzina di pagine o poco più, per l’uscita del gioco in America. Ah, breve parentesi, tanto per: i “floppy”, cioè flosci, è il termine con cui i ‘mericani intendono gli spillati che noi generalmente chiamiamo comics, ok?

A ogni modo, questo RESIDENT EVIL Vol 1 No. 1 è un preludio del primo Resident Evil. Fa luce su alcuni retroscena dei personaggi e, essenzialmente, segue la storia della squadra Bravo, dal guasto all’elicottero sulle montagne fino alla magione della Umbrella.

Resident Evil Vol 2 – Resident Evil: The Official Comic Magazine (1998)

Resident Evil a fumetti, Resident Evil The Official Comic Magazine 1998 Wildstorm

Passano un paio d’anni, Resident Evil è diventato quasi un fenomeno di costume (grazie anche all’uscita del secondo gioco), et voilà! Resident Evil: The Official Comic Magazine. Una serie a fumetti di cinque numeri, arrivata paro paro qui da noi, pubblicata dalla Wildstorm, tra il 1998 e il 1999.

Fondamentalmente, parliamo di poco più di una quarantina di pagine per numero. La serie, in sé è una specie di collection con racconti perlopiù auto-conclusivi. Nei primi numeri, sono compresi adattamenti (molto, molto riassunti) dei primi due giochi, mentre le storie rimanenti, sono racconti originali. Che, in un modo o nell’altro, si riallacciano al background ufficiale di Capcom.

Resident Evil a fumetti Resident Evil: The Official Comic Magazine Wildstorm

Comunque sia, nessuna di queste storie è canonica e non rientra nella timeline ufficiale dei giochi. Col numero cinque poi, la serie “Official Magazine” non viene conclusa. Bensì, continuata con Fire & Ice. Ma questa la vediamo più giù.

BIOHAZARD 2 (1998)

Resident Evil a fumetti Bio Hazard 2 manhua

Nel frattempo noi occidentali ci stavamo a sbattere con mini-run e one-shot vari a marchio registrato, in Cina la King’s Foundation pubblicava BIOHAZARD 2. Ah, altra breve parentesi: giusto per quei pochi che vivessero in una caverna su Marte, Biohazard è il nome originale della serie, con cui è conosciuta in oriente. Che Residenza del Male, è ‘na cosa da gaijin tutta nostra.

Comunque, ‘sto manhua è andato avanti per tipo ‘na valanga di tempo a ritmo serratissimo: circa sessanta volumi a botta di uno a settimana, più o meno. Anche se in altre zone, tipo Taiwan, è stato condensato in formati simili ai tankobon giapponesi, per un totale di una ventina di numeri circa. Da quel che ho capito, ‘sto Bio Hazard è un po’ come tutte quelle serie cinesi su Street Fighter: solo i primi quattordici numeri erano attinenti alla trama dei giochi. Tutto il resto, puro delirio.

Resident Evil a fumetti Bio Hazard 2 manhua

Per dire, la trama di questa serie segue i tentativi del CEO della Umbrella di distruggere il mondo. Grazie, attenzione, a un’antica profezia e all’aiuto della tecnologia, avanzatissima, di un antico popolo scomparso unita alle ricerche sul G-Virus. Chris e gli altri membri della S.T.A.R.S., lavorano per il presidente Clinton (!!!) e vanno all’attacco del quartier generale della Umbrella in Europa.

Almeno, questo è quello che ho capito per sommi capi dalla descrizione. Ho buttato un occhio a un paio di numeri ma, essendo tutti in giappocinestrambonese non c’ho capito ‘na mazza, e mi so’ limitato giusto alle figure. In ogni caso, non ho la più pallida idea se ‘sta roba sia mai uscita dalla Cina.

BIOHAZARD 3 LAST ESCAPE (1999)

Resident Evil a fumetti Bio Hazard 3 Last Escape manhua

Segue subito a ruota BIOHAZARD 3 LAST ESCAPE, altra serie manhua pubblicata dalla Tinhangse Publishing di Hong Kong su licenza ufficiale di Capcom. In questo caso, la trama non si discosta molto dal gioco. Anzi. Inizia con un recap dell’incidente alla villa, per poi seguire abbastanza fedelmente gli avvenimenti di Resident Evil 3.

Fatta eccezione, ovviamente, per alcuni filler. Di quelli buttati lì giusto per mandare avanti il baraccone, tipo mostri e personaggi inventati ex novo oppure i protagonisti dei vari giochi che s’incontrano fra loro e cose simili.

Resident Evil a fumetti Biohazard 3 Last Escape manhua

Biohazard 3 è andato avanti per circa ventisei volumi, a cui se ne aggiungono altri nove di BIOHAZARD 3 Supplemental Edition. Una specie di versione alternativa, della stessa storia raccontata nella serie precedente.

BIOHAZARD CODE:Veronica (2000-2002)

Resident Evil a fumetti Biohazard code veronica manhua

BIOHAZARD Code: Veronica è il nome di un altro manhua, pubblicato a Hong Kong sempre dalla Tinhangse Publishing. Venne rilasciato insieme al gioco Resident Evil Code: Veronica e, fra tutta ‘sta baracconata di Resident Evil a fumetti, questo è… diciamo il più interessante per un paio di motivi.

In primo luogo, è stato realizzato da Lee Chung Hing e Hui King Sum. Attenzione, non è che sto dicendo Alan Moore o Garth Ennis, eh. Piuttosto, è solo che Hing e Sum so’ quelli che hanno realizzato tutta quella marasma di roba su Street Fighter, oltre a Super Shen, Scorpione Rosso e via dicendo.

Resident Evil a fumetti Biohazard Code: Veronica

La trama, fortunatamente, non se ne va troppo per frasche e si attiene abbastanza fedelmente a quella del gioco. Su questo, niente da dire. Inoltre, altra cosa interessante, è che i circa venti volumi della serie sono stati importati in occidente dalla Wildstorm un paio d’anni dopo.

Infatti, nel 2002 esce Resident Evil Code: Veronica Book. Una serie di quattro numeri in formato graphic novel di, più o meno, centocinquanta pagine ciascuno. Questa collection della Wildstorm, a differenza dei manhua originali, non è impossibile da trovare. Ogni tanto ciccia fuori, anche se spesso, non certo a prezzi proprio proprio popolarissimi.

Resident Evil: Fire and Ice (2000-2009)

Resident Evil a fumetti Resident Evil Fire and Ice Wildstorm

Come dicevo più su, la collana The Official Comic Magazine dopo la conclusione col numero cinque, continuò con Resident Evil: Fire & Ice. Una miniserie in quattro numeri sempre della Wildstorm, uscita nel 2000 e andata avanti circa un annetto o giù di lì.

Gli autori sono gli stessi della precedente serie ma, stavolta, la storia è scritta completamente ex novo. E segue l’avventura di un terzo team della S.T.A.R.S. (team Charlie) inviato a investigare in varie aree contaminate dal G-Virus.

Resident Evil a fumetti Resident Evil Fire & Ice

Tra l’altro, l’intera miniserie, come per Code: Veronica, è stata ristampata e ridistribuita nel 2009 in volume singolo formato graphic novel di duecentocinquanta pagine, per accompagnare l’uscita di Resident Evil 5.

Questa, diciamo variante, non so se qui in Italia sia mai arrivata. In ogni caso, non è difficile da trovare. Così come è abbastanza facile trovare la miniserie così come uscì all’epoca, per pochi spiccioli.

BIOHAZARD UMBRELLA CHRONICLES: Prelude to the Fall (2007)

Resident Evil a fumetti BIOHAZARD UMBRELLA CHRONICLES Prelude to the Fall manga

Tornando in oriente, BIOHAZARD UMBRELLA CHRONICLES: Prelude to the Fall, è una miniserie manga in due parti pubblicata in Giappone Shōnen Champion. Su carta, è un prequel del gioco Umbrella Chronicles. A conti fatti invece, è l’ennesimo tie-in promozionale.

Scritto e disegnato rispettivamente da Masaru Miyazaki e Naotsugu Matsueda, la prima parte uscì l’otto di Novembre del 2007. Mentre la seconda, il quindici. Giusto una settimana dopo e giusto lo stesso giorno del lancio del gioco in Giappone.

Resident Evil a fumetti BIOHAZARD UMBRELLA CHRONICLES: Prelude to the Fall manga

Essenzialmente, la storia è ‘na specie di prequel del gioco. Che a sua volta è un prequel dei precedenti giochi. Comunque, tutto si svolge in Russia poco prima che Chris e Jill invadano la base di ricerca della Umbrella, per poi trovarsi contro l’ex capo Albert Wesker.

In tutto, intendo entrambe le parti, sono appena una cinquantina di pagine. Perciò, la trama è un concetto vago e molto stringato: Chris e Jill arrivano a ‘sto villaggio russo per indagare, trovano zombi, si spara, si muore e questo è quanto. ‘Na mezza patacca, insomma. Buono giusto per i fan-collezionisti più accaniti.

Resident Evil Vol 3 – Resident Evil (2009)

Resident Evil a fumetti Resident Evil Vol 2 DC comics

Di tutta ‘sta paccottiglia di Resident Evil a fumetti, questa forse è la mia preferita, Resident Evil Vol 3 – Resident Evil. Anche se ci sarebbe da specificare che sul titolo, c’è n’attimo un po’ di cagnara per il mezzo. Le serie Official Magazine erano pubblicate da Wildstorm, un’etichetta della DC Comics, ok?

Sui documenti ufficiali, questa qui pare sia nominata Vol. 2. Tuttavia, come Vol 2 è indicata la prima serie Official Magazine. Mentre con Vol 1, il numero gratuito realizzato da Marvel. La cosa è un po’ confusa, ma comunque, chi se ne sbatte.

Resident Evil a fumetti Resident Evil Vol 2 Resident Evil DC comics

Al di là di questo, la serie è un prequel di Resident Evil 5. La storia segue gli agenti della B.S.A.A. (Bioterrorism Security Assessment Alliance) Mina Gere e Holiday Sugarman. Una partendo dalla stazione di ricerca spaziale delle Nazioni Unite invasa da bio-armi della Umbrella. Mentre l’altro, inviato in medio oriente quando la sua squadra s’imbatte in miliziani infetti dal G-Virus.

Tra ‘na cosa e l’altra poi, viene fatta luce sui motivi che hanno portato Chris Redfield in Africa (dove si svolge la trama di Resident Evil 5) e altri retroscena. In originale sono sei numeri, mentre qui da noi, giusto la metà. Si trovano facilmente in giro per la rete a pochi spicci.

Resident Evil: The Marhawa Desire (2012)

Resident Evil a fumetti Resident Evil: Marhawa Desire

Immagino si sia capito che Resident Evil a fumetti è un affare piuttosto variegato, no? In questo senso, le ultime due pubblicazioni in ordine temporale, sono due serie manga. La prima è questa, Resident Evil: The Marhawa Desire. Pubblicata originariamente su Weekly Shonen Champion dal 2012 al 2013.

La storia è originale ed è un prequel di Resident Evil 6 . È ambientata circa un annetto prima degli eventi del gioco a Singapore, e segue i tentativi di Doug Wright, affiancato da un consulente della B.S.A.A. di far luce su un’epidemia virale presso la prestigiosa scuola Marhawa. Tra l’altro, qui appare per la prima volta Piers Nivans, la spalla di Chris Redfield in Resident Evil 6.

Resident Evil a fumetti Resident Evil Marhawa Desire manga

Nel primo volume vengono introdotti tutti gli elementi della storia: ambientazioni, protagonisti, buoni, cattivi e compagnia cantante. Certo, non è un lavoro eccezionale, questo no. Però, tiene banco con un buon livello di scrittura che genera una certa suspense, se vogliamo. Invogliandoti comunque a girare pagina dopo pagina, per scoprire cosa succederà dopo. Mantiene pure un certo ritmo, abbastanza sostenuto e nel complesso, i disegni non sono per niente male.

La licenza per i tankobon è stata concessa a Viz Media, che li ha distribuiti in Nord America dal 2014 al 2015. Qui so’ arrivati paro paro just in time in cinque volumi della Planet Manga. Te li tirano praticamente appresso ovunque, quindi, un occhio glielo si potrebbe pure buttare.

BIOHAZARD heavenly island (2015)

Resident Evil a fumetti Biohazard  heavenly island manga

Per chiudere in bellezza (si fa per dire) ‘sta cavalcata di Resident Evil a fumetti, l’ultima serie prodotta: Resident Evil Heavenly Island. Serie manga pubblicata dal 2015 al 2017 sempre su Weekly Shonen. Nonostante mi avessero detto (anche alcuni di voi sulla pagina Facebook del Sotterraneo) che fosse un bel pataccone, alla fine, il primo volume l’ho preso lo stesso. E niente, è proprio ‘na mezza fetecchia.

Gli avvenimenti della trama sono piuttosto caotici, ambientati non ho ben capito quando. Tra Resident Evil: Revelations 2 e Umbrella Corps, nonostante però, venga detto che tutto avviene dopo i fatti di Resident Evil 6. Comunque sia, c’è ‘sto tizio che è assistente alla regia di un popolare reality show chiamato Idol Survival (L’isola dei famosi, pratica). Perciò per girare il programma, vanno su quest’isola che poi, tramite alcuni fatti, viene invasa dagli zombie e i protagonisti cercano di sopravvivere. Punto.

Resident Evil a fumetti Biohazard heavenly island manga

Capiamoci, l’idea non è male. Anzi. Chi non vorrebbe vedere un episodio de L’isola dei famosi, dove all’improvviso i cristiani vengono divorati dagli zombie? Al di là di questo, pure i disegni non sono per niente male. Le scene d’azione sono molto dinamiche e c’è una certa attenzione all’ordine e ai dettagli. Così, anche nel mezzo di scene caotiche l’azione viene seguita facilmente.

Il problema, sta nel fatto che tutto è troppo blando. Situazioni e personaggi sono fin troppo stereotipati e l’abuso di ogni qualunque cliché immaginabile, stanca in meno di un rutto. Il primo volume, qui edito da Planet Manga, è uscito mi pare questo Ottobre e la serie, al momento, dovrebbe essere al numero quattro o cinque e ancora in corso, ma non so di preciso. A me è rimasta un po’ sullo stomaco e certo non la continuerò. Poi, se ci tenete, provate a buttargli un occhio.

Ebbene, detto questo, con Resident Evil a fumetti immagino che anche per oggi sia tutto.

Stay Tuned ma soprattutto Stay Retro.

Resident Evil a fumetti

Summary
Resident Evil a fumetti la saga completa
Article Name
Resident Evil a fumetti la saga completa
Description
Tutti i fumetti basati sulla serie Resident Evil in ordine cronologico
Author
Publisher Name
Il Sotterraneo del Retronauta
Publisher Logo

Retronauta

Il Sotterraneo è la casa del Retronauta, il tuo amichevole ricordatore di quartiere.

Rispondi