10 film di fantascienza da vedere assolutamente

10 Film di fantascienza da vedere assolutamente

Prima di saltare a conclusioni precipitevoli, so bene che 10 Film di fantascienza da vedere assolutamente, come titolo suona giusto un tantino perentorio, ma tant’è. L’ho detto più volte: non so’ ferratissimo coi titoli. Perciò, visto che siamo sull’internet, è sempre meglio mettere le mani avanti, spiegando bene i come e i perché. Non voglio di certo passare per il classico intellettuale da mercatino. Di quelli umili quanto un pavone dalle piume di diamante, che in giro si buttano a pochi cent la tonnellata.

Piuttosto, con ‘sti 10 Film di fantascienza da vedere assolutamente, intendo dire un’altra cosa. Un po’ di tempo fa, siamo andati a buttare un occhio a ‘na decina di quelli che considero i migliori film sci-fi distopici, ok? Ovviamente, stringere il brodo, non è mai semplice in questi casi. Ci sarebbero stati molti altri titoli che avrei voluto menzionare. Però, bisogna darsela una linea di condotta, no? Altrimenti si finisce per vagheggiare e andarsene per frasche.

Neuromante William Gibson

Quindi, questi 10 Film di fantascienza da vedere assolutamente, prendeteli come ‘na specie d’inventario. Un elenco di titoli, misconosciuti ai più, che a mio avviso, appunto, so’ da vedere assolutamente. Ah, e un ultimo appunto. Ovviamente, capisco la grande importanza di certi titoli, eh. Però, l’internet già se ne cade di ‘ste cose, e non mi pare proprio il caso di mettersi a parlare sempre degli stessi film, conosciuti in lungo e in largo. Tanto per dire, non è che sembri meno intelligente se non tiri fuori 2001: Odissea nello spazio, Arancia Meccanica, Blade Runner e via dicendo, ok?

  • Agente Lemmy Caution: missione Alphaville (Alphaville, une étrange aventure de Lemmy Caution – 1965)

dieci film di fantascienza da vedere assolutamente Alphaville

Ecco, credo che il punto migliore da cui partire, parlando di film di fantascienza da vedere assolutamente, sia questo: Agente Lemmy Caution: missione Alphaville. Premessa: sin da quando ho visto per la prima volta ‘sto film di Jean-Luc Godard, mi sono convinto di una cosa. Prendetela con le pinze però, ché magari è solo ‘na mia impressione, eh. Agente Lemmy Caution: missione Alphaville, è uscito nel 1965, ok?

Ambientato in un futuro imprecisato, la storia segue l’agente segreto Lemmy Caution, mandato in missione su Alphaville. La quale, è la città-pianeta capitale di un’altra galassia. Su questo mondo alieno, la vita è regolata in tutti i suoi aspetti, da Alpha 60. Un computer che mette al bando (e a morte chiunque non si omologhi allo status quo), ogni emozione e di conseguenza, comportamento ritenuto illogico. La missione di Lemmy, è trovare e riportare sulla Terra, la figlia del prof. von Braun.

Agente Lemmy Caution: missione Alphaville film di fantascienza da vedere assolutamente

Ebbene, Alphaville è un bizzarro miscuglio di fantascienza distopica, noir e hard boiled. So che la sua fonte d’ispirazione principale era un’altra ma, credo, che per alcune parti della struttura, Philip K. Dick per il suo Ma gli androidi sognano pecore elettriche? (uscito nel ’68), abbia attinto da questo film. Probabilmente, stessa cosa vale anche per Ridley Scott e il suo Blade Runner. Quest’ultimo, spesso indicato come il punto di partenza del neo-noir. Come viene inteso oggi, almeno.

Lo dico perché, ripeto: potrebbe essere solo una mia impressione; tuttavia i punti di contatto fra queste tre opere sono molteplici. Ora, non voglio soffermarmici ché sarebbe ‘na cosa piuttosto lunga. Manco parlare dell’estetica, visto che è un discorso molto particolare che abbraccia una particolare filosofia artistica. Voglio solo dire, buttateci un occhio se vi capita e, magari, fatemi sapere se questa è solo ‘na mia impressione.

  • Solaris (Soljaris – 1972)

10 Film di fantascienza da vedere assolutamente Solaris

Solaris, alla sua uscita fu indicato come “la risposta sovietica a 2001: Odissea nello spazio”. Che sia così o meno, onestamente non è rilevante. Ciò che m’interessa in questo momento, non è un paragone diretto fra i due film. Perciò, prendete con le pinze quanto sto per dire: personalmente ritengo Solaris “superiore”, all’opera di Kubrick.

Attenzione però che con superiore, non intendo che uno sia “migliore” dell’altro. Bensì, è piuttosto una questione d’inclinazioni che mi fanno preferire l’uno anziché l’altro, insomma. 2001: Odissea nello spazio, pone l’accento (in linea di massima s’intende) sulla condizione dell’uomo. Rapportata al tessuto stesso dell’esistenza e allo spazio che occupa in esso, sottolineando inoltre, il “loop” continuo degli eventi destinati a ripetersi. Il film di Andrej Tarkovskij invece, va verso l’esatto opposto.

10 Film di fantascienza da vedere assolutamente Solaris Chris Kelvin

Solaris, anziché concentrarsi “sull’esterno”, sul posto che l’essere umano occupa su questa sorta di “ruota cosmica degli eventi”, dilata l’uomo oltre misura. Mettendolo al centro di tutto e portando di conseguenza lo spettatore a porsi interrogativi sul proprio “esistenzialismo”, cercando risposte nel proprio essere anziché all’esterno.

Sinceramente, non so se è chiaro. Ché cercare di sintetizzare ciò che questi due film rappresentano, non è proprio semplicissima come cosa. Comunque sia, entrambi sono dei grandissimi film e Solaris, spesso e volentieri sconosciuto ai più, meriterebbe (come gran parte della soviet sci-fi) un riconoscimento molto maggiore.

  • L’ultima odissea (Damnation Alley – 1977)

10 Film di fantascienza da vedere assolutamente Damnation Alley

Diciamo che negli anni ’70, la situazione era giusto un tantino diversa, da quella a cui siamo abituati oggi. La fantascienza al cinema, era piuttosto diffusa, certo. Tuttavia, tanti fanta-film ma nessuna fanta-cifra alle spalle. Per dire, non è come adesso, che schiaffano duecento e passa milioni in mano al Michael Bay di turno, per fargli fare i Transformers, insomma. Anzi. In effetti, nella maggior parte dei casi, c’era una pochezza di moneta piuttosto desolante.

Ciò nondimeno, ci si armava di buona volontà e si faceva di necessità virtù: laddove manca la pecunia, si compensa con l’originalità. Questo è il caso appunto, di Damnation Alley, da noi conosciuto come L’ultima odissea.
Al di là della ridicolaggine di certi effetti, che tutto erano fuorché speciali, c’è praticamente ma ‘na valanga di spunti e idee, che in futuro verranno ripresi a mani basse da sì e no chiunque.

Damnation Alley Landmaster

La trama, ruota su questo gruppo di scienziati rifugiatisi in un vault, sopravvissuti alla devastazione atomica di un olocausto nucleare. A seguito di tutta ‘na serie di situazioni che non sto a spiegare, gli scienziati si troveranno a lasciare il vault e attraversare le wasteland. A bordo di mezzi-fortezza, il loro scopo è seguire un segnale radio proveniente da un qualche punto ipoteticamente salvatosi dalla devastazione. Non credo ci sia bisogno di aggiungere altro, no?

  • Stalker (1979)

10 Film di fantascienza da vedere assolutamente Stalker

Altro film di fantascienza da vedere assolutamente, è Stalker. Tra parentesi, sempre di Andrej Tarkovskij. Oltre essere firmato dallo stesso regista, la situazione è, in un certo modo, analoga a quella di Solaris: un film difficile da classificare.

Mi spiego meglio. Superficialmente la storia, parla di uno scrittore e un intellettuale che partono alla volta de La Zona. Un luogo piuttosto surreale, rurale e disabitato, che per ragioni del tutto sconosciute, al suo interno le normali regole della fisica vengono del tutto stravolte.

film di fantascienza da vedere assolutamente Stalker 1979

Per arrivare incolumi alla meta, i due ingaggiano uno Stalker, in pratica una sorta di sherpa illegale, esperto del territorio. Scopo del viaggio, è quello di raggiungere il centro de La Zona, in cui si dice ci sia una stanza. La quale, pare abbia l’incredibile potere di realizzare qualunque desiderio di chi vi entri.

Ora, questa è la superficie. Però, come dicevo prima, il film poi in sé diventa un allucinante viaggio meta-esplorativo nella coscienza più intima dei protagonisti. Dove più che il “paesaggio”, ci si trova a esplorare l’umano e la sua condizione.

  • Le avventure di Buckaroo Banzai nella quarta dimensione (Buckaroo Banzai – 1984) 

10 Film di fantascienza da vedere assolutamente

Secondo me, già il titolo da solo, è un qualcosa di fenomenale: Le avventure di Buckaroo Banzai nella quarta dimensione. Anche se, stranamente qua in Italia ci siamo mangiati quattro dimensioni, visto che il titolo originale è  The Adventures of Buckaroo Banzai Across the 8th Dimension!, ma tant’è. Alla fine, come ho detto, il titolo da solo già dice tutto.

Proprio perché Buckaroo Banzai (Peter “Robocop” Weller), è tutto e niente allo stesso tempo. Un super scienziato, pilota d’aerei, super detective, rockstar super-vip. Paradossalmente, seppur agli antipodi dal raffinato estetismo cinematografico-filosofico (come Solaris per esempio), anche Buckaroo Banzai è un film molto difficile da sintetizzare in poche righe. Ché è ‘na specie di enorme potpourri, un collage, in cui ci sono ma ‘na valanga di idee, stili e concetti che, effettivamente, su carta dovrebbero prendersi a schiaffi l’un con l’altro.

Buckaroo Banzai 1984

Capiamoci: contesto pulp da primi anni venti, però reso visivamente al meglio della cagnara anni ottanta. Prendete James Bond. Fuso a Sherlock Holmes che veste i panni di Batman. Che nel privato è uno scienziato tipo Einstein, ma in realtà è una rockstar che risolve crimini alla Dick Tracy. Ogni tanto, fra un assolo e un esperimento, viene chiamato dal presidente per risolvere qualche magagna et voilà! Mettici pure l’invasione aliena da sventare, ed ecco Buckaroo Banzai. Per me, è un film di fantascienza da vedere assolutamente. Fosse anche solo per l’assurdità dell’idea.

  • Repo Man – Il recuperatore (Repo Man – 1984)

10 Film di fantascienza da vedere assolutamente Repo man

Repo Man, film del 1984 da non confondere assolutamente con l’omonimo uscito nel 2010 (o giù di lì) con Jude Law, a mio avviso, è uno dei film più originali che abbia mai visto. È grezzo, ironico, sporco e dissacrante. Magari non sarà il massimo, visto che è stato tirato su con quattro spicci, certo. Comunque sia, poco importa dato che torniamo al discorso di prima: pochi soldi, tante (buone) idee.

C’abbiamo così Otto. Giovane punk sconclusionato, che nella sua vita a pezze e sputi sogna un futuro da yuppie senza manco sapere il perché. I genitori, rincoglioniti al massimo, sono “telepredicatori-dipendenti” che s’affamano per donare tutto a ‘sti tizi perché… perché boh! Così è la vita.

film di fantascienza da vedere Repo Man 1984 car

In tutto questo, l’alienatissimo Otto fa la conoscenza di Bud. Un tizio che fra ‘na pista e l’altra, di mestiere recupera le auto di chi non può pagare i debiti. A un certo punto, Otto e Bud si mettono sulle tracce di un auto valutata un botto, saltata fuori così, all’improvviso. Nel cercare di recuperarla, cominciano a imbattersi in tutta ‘na serie di personaggi bizzarri, tra cui addirittura i men in black e gli alieni. Il delirio, insomma.

  • La terra silenziosa (The Quiet Earth – 1985)

10 film di fantascienza da vedere assolutamente La Terra silenziosa

Cosa faresti se un giorno, di punto in bianco, ti svegliassi e scoprissi di essere l’ultimo essere vivente sulla Terra?
Ecco, diciamo che in brevis questo è il sunto di The Quiet Earth. Nel quale, lo scienziato Zac Hobson (Bruno Lawrence) protagonista di questa oppressiva pellicola, si trova appunto a essere l’ultimo uomo sul pianeta.

La Terra silenziosa 1985

Da un principio euforico, dato dal poter mettere in pratica ogni desiderio, ogni sciocchezza che gli passa per la testa, Hobson inizia lentamente a scivolare nella follia, ovvia conseguenza della solitudine totale. Per dire, una delle scene più emblematiche in questo senso, è quella del “comizio”. Dove si tiene una gran cerimonia, se così vogliamo dire, di fronte a una folla di manichini dalle fattezze di personaggi famosi, tra cui spiccano Hitler e papa Giovanni.

Del resto, anche la sequenza finale lascia alquanto straniti, per via del destino di Hobson e a ciò a cui si “condanna”. Comunque sia, con tutti i suoi risvolti, implicazioni e spunti di riflessione, The Quiet Earth sarebbe difficile da riassumere in quattro righe sputate. Si farebbe molto prima a vederlo, no?

  • O-Bi, O-Ba: The End of Civilization (1985)

10-Film-di-fantascienza-da-vedere-assolutamente_o-bi-o-ba-the-end-of-civilization

Il bello dell’internet, è che ti dà la possibilità di accedere a cose che, fino a una ventina scarsa d’anni fa, erano decisamente fuori portata. In altre parole, al tempo, le probabilità di trovare certi film erano praticamente le stesse di raggiungere la Luna. Anzi. Forse pure meno. Oggi invece, con l’opportunità di ravanare nel torbido mondo del cinema a basso budget, spesso e volentieri, cicciano fuori certe perle mica da ridere. Tipo questo O-Bi, O-Ba: The End of Civilization.

Ambientato in un futuro non troppo lontano, O-BI, O-BA segue la vita di un gruppo di sopravvissuti a un conflitto nucleare che ha devastato la Terra. Rifugiatisi in un bunker sotterraneo, la maggior parte di essi attende con speranza L’Arca. Una specie di nave spaziale che al suo arrivo, porterà tutti in salvo. Peccato solo che ‘sta cosa, sia una balla progettata ad hoc. Tanto per portare una piccola speranza nella miserabile esistenza agli abitanti del bunker, in attesa dell’inevitabile fine.

Film di fantascienza da vedere assolutamente: O-BI, O-BA 1985

O-BI, O-BA è, come dire… disperazione allo stato puro. I sopravvissuti, sono miserabili disperati. Sporchi, malnutriti e vestiti di stracci. Che vagano senza meta come zombie, nelle sale del bunker. A sua volta un posto squallido e fatiscente. Ciò che colpisce in effetti, al di là dell’impatto visivo, è la totale mancanza di speranza della storia. In sé, è anche piuttosto chiara la satira politica e religiosa che viene fuori. Però tutto, il tono generale intendo, è molto grave, cupo. Addirittura il classico simbolismo religioso, che di solito servirebbe a dare uno slancio di sgravio alla storia, viene ribaltato.

La speranza, o qualunque cosa ci si avvicini, non c’è. L’Arca del film, è solo un placebo. Qualcosa a cui delle carcasse ambulanti non ancora resesi conto di essere già morte, s’aggrappano con le unghie giusto per rendere meno buie le ore che li separano dall’inevitabile fine. Devo dire che questo, è uno dei migliori film di fantascienza distopica che abbia visto. Tanto che spesso mi chiedo, quanti di questi film, stranezze a basso budget mai pubblicizzate, siano andati persi.

  • Six-String Samurai (1998)

10 Film di fantascienza da vedere assolutamente Six-string samurai

Devo ammetterlo, era da un po’ di tempo che volevo parlare di ‘sto Six-String Samurai. Altro film di fantascienza da vedere assolutamente, non perché sia chissà cosa di originale, eh. Anzi. Probabilmente è uscito già con dieci anni di ritardo, perciò figuriamoci. No, piuttosto i motivi sono due: Six-String Samurai è un film eccentrico e stravagante. Ma sopratutto, è ‘na gran figata.

Allora, la trama è di quelle tipo post-apocalittiche retro-futuristiche. Siamo nel 1957, e i russi hanno raso al suolo gli Stati Uniti con un bombardamento atomico. L’ultimo baluardo, rifugio sicuro, faro di libertà e democrazia in una vasta landa selvaggia in preda al caos è Las Vegas, qui ribattezzata Lost Vegas. A regnare su Lost Vegas, c’è naturalmente, Elvis Presley. Il quale, si dimostra un re saggio e capace, mantenendo la pace e la prosperità per i successivi quarant’anni.

10 film di fantascienza da vedere assolutamente: Six-String Samurai 1998

Alla sua morte, il dj Keith Mortimer con un messaggio radiofonico chiama a raccolta ogni musicista-guerriero delle wasteland, affinché si diriga verso la città per provare a diventare il nuovo re del Rock ‘n’ Roll e sedere sul trono vacante. Ecco, so che messa così ‘sta roba pare ‘na gran cazz… sciocchezza. In realtà però, è l’esatto opposto. Six-String Samurai è un film stranissimo. Chiaramente ispirato ai classici d’azione low budget come Mad Max, El Mariachi e Highlander, è un pastiche di generi. Che va dal road movie, allo spaghetti western fino al wuxia.

La cosa incredibile, è che tutto questo funziona. Bene per giunta. Che io sappia, l’unico tentativo, più o meno serio, di portare a schermo una storia il cui perno principale fosse il Rock ‘n’ Roll, fu Cyborg di Albert Pyun. Anche se molto vicini, il film della Cannon non è che venne fuori un granché, effettivamente. Al contrario, Six-String Samurai mantiene costantemente una certa qualità. Pur buttando nel mischione cose tanto diverse pescate qua e là, in maniera piuttosto allucinatoria, praticamente si finisce che l’insieme è più della somma delle sue parti.

  • Gadkie lebedi (The Ugly Swans – 2006)

10 Film di fantascienza da vedere assolutamente

Arrivati a ‘sto punto, last but not least, The Ugly Swans. Film piuttosto recente di Konstantin Lopushansky basato sull’omonimo romanzo dei fratelli Strugatsky. Certo, ora non posso dire di essere proprio tutto ‘sto gran cultore di Lopushansky, eh. Dato che l’unico altro suo film che ho visto è Quell’ultimo giorno – Lettere di un uomo morto. Tuttavia, al netto delle mie considerazioni, trovo sia piuttosto coerente come autore e come pensatore. Il punto fermo dei suoi film, resta la problematica società umana, che minaccia se stessa.

Comunque sia, superficialmente almeno, la storia qui è piuttosto semplice. In un futuro abbastanza prossimo, lo scrittore  Victor Banev, cerca di farsi largo nella città-enclave di Tashlinsk. Dove un misterioso gruppo di individui, denominati Aquatters, ha portato sua figlia e molti altri bambini. In realtà, a dispetto delle apparenze, gli Aquatters sono esseri alieni enormemente avanzati. Il cui unico scopo, è quello di essere una sorta di guida per i bambini, visto il lesivo e contraddittorio comportamento umano.

10 film di fantascienza da vedere assolutamente: The Ugly Swans

Ecco, a grandi linee la trama è questa. Ciò nondimeno, realisticamente parlando, The Ugly Swans è un film decisamente complesso. Un tragico processo, che evidenzia tramite la figura di Banev, la coscienza delle vecchie generazioni e della vecchia civiltà che si sente minacciata. Il tentativo di “salvare” la figlia (ovvero il futuro), adolescente che sta attraversando un evoluzione intellettuale, non è altro che un intrinseco accanimento nel rifiutare l’idea che qualcosa di nuovo, e migliore, possa sostituirli.

Per farla molto breve che se no facciamo notte, The Ugly Swans è un’allegoria, in pratica. Che punta il dito verso la crisi culturale contemporanea, incarnata principalmente da un sistema che costringe le nuove generazioni a fermare il loro sviluppo intellettuale e spirituale.

Ebbene, detto questo credo che anche per oggi sia tutto.

Stay Tuned ma sopratutto Stay Retro.

 

10 Film di fantascienza da vedere assolutamente

  • Agente Lemmy Caution: missione Alphaville

  • Solaris

  • L’ultima odissea

  • Stalker

  • Le avventure di Buckaroo Banzai nella quarta dimensione

  • Repo Man – Il recuperatore

  • La terra silenziosa

  • O-Bi, O-Ba: The End of Civilization

  • Six-String Samurai

  • Gadkie lebedi

Summary
10 Film di fantascienza da vedere assolutamente
Article Name
10 Film di fantascienza da vedere assolutamente
Description
10 film di fantascienza da vedere assolutamente, secondo me, almeno.
Author
Publisher Name
Il Sotterraneo del Retronauta
Publisher Logo

Retronauta

Il Sotterraneo è la casa del Retronauta, il tuo amichevole ricordatore di quartiere.

2 thoughts to “10 Film di fantascienza da vedere assolutamente”

  1. queste sono perle rare purtroppo poco conosciute, che avrebbero meritato molto più successo. Gli ultimi 3 non li conoscevo proprio. sicuramente non hanno avuto una buona strategia di marketing dietro, è già tanto se avevano i soldi per pagare il cast

Rispondi